MIA   BELLA   ITALIA  

–усский English facebook google+

Feste e tradizioni italiane

Il 13 dicembre - Santa Lucia e il mercatino di Natale a Bologna


Santa Lucia (pittore Francesco del Cossa)

La maggior parte dei bambini in Italia ricevone regali per Natale, ma in alcune città del Nord (tra le quali Brescia, Bergamo, Mantova, Cremona, Lodi, Udine, Verona, Piacenza e Reggio Emilia) i regali vengono portati da Santa Lucia, nella notte tra il 12 e il 13 dicembre. I bambini conoscono bene la sua storia.

Lucia nacque nel 283 d.C. a Siracusa, in una famiglia nobile e ricca. Quando aveva 5 anni suo padre morì, e lei assieme alla madre decise dedicare la sua vita a Dio, facendo voto di castità e povertà.Lucia era molto bella, e un giovane pagano si innamorò di lei. Lucia rifiutò il giovane, il quale per vendetta la denunciò alle autorit&grave, dato che in quell'epoca i Cristiani venivano perseguitati. Lucia non rinunciò alla sua fede e fu condannata al rogo. La leggenda narra che in quel momento Lucia perse la vista e non sentii più le fiamme ardere attorno a lei ma volò felice in Paradis.

Quì riaquistò la vista e incontró davanti a lei due angeli che le dissero che una volta all'anno sarebbe potuta tornare sulla terra per far felici i bambini buoni portando loro dei doni. Ma potrà tornare solo di notte, perchè i suoi occhi sulla terra potranno vedere solo alla luce della luna e delle stelle, e questa notte sarà sempre la stessa, tra il 12 e il 13 dicembre, una delle notti più lunghe.
E così ogni anno da allora Santa Lucia scende sulla terra con il suo asinello e il carretto pieno di giocattoli e dolci, accompagnata dal cocchiere Castaldo. Qualche tempo prima della festa i bambini scrivono le loro letterine alla Santa, raccontando come si sono comportati e chiedendo i regali
.


Santa Lucia con regali

Santa Lucia con regali

La sera del 12 dicembre i bambini lasciano un piatto di farina per l'asinello, una tazzina di caffè per Santa Lucia e un pezzo di pane per Castaldo (ma c'è anche chi lascia biscotti, vino, arance, fieno...)
Quando Santa Lucia arriva, cerca sempre di non farsi vedere. E se qualche monello decide di restare sveglio per vederla, butta negli occhi del curioso una manciata di cenere.
Alla mattina del 13 dicembre i bambini troveranno i dolciumi, caramelle, cioccolatini, e i regali, se se li sono meritati!

A Bologna ogni anno si svolge il Mercatino di Santa Lucia. Questo mercato ha la tradizione molto antica. Alla fine del XVI secolo Papa Gregorio XIII (Ugo Boncompagni, bolognese, conosciuto per la riforma apportata al calendario che prende il suo nome), donò una preziosa reliquia della Santa Lucia alla omonima chiesa bolognese. Questo dono così eccezionale attirò al sagrato della chiesa molteplici artigiani locali, che creavano copie e stampe delle immagini sacre e le vendevano ai passanti e ai pellegrini. Con il passare del tempo la maestria e l'eccellenza dei loro prodotti crescevano continuamente fino a produrre delle magnifiche sculture in terracotta preziosa e gesso.


Il mercatino di Natale a Bologna

Il mercatino di Natale a Bologna

Con l'arrivo dell'esercito napoleonico la chiesa di Santa Lucia fu sconsacrata, e la reliquia fu trasportata nella chiesa di Santa Maria dei Servi in Strada Maggiore, e con lei si spostarono anche gli artigiani. Ed è proprio qui, sotto il portico di Santa Maria dei Servi, uno dei più larghi in città, che si svolge ancora oggi la Fiera di Santa Lucia.
Dall'inizio del XIX secolo uno dei più importanti articoli in vendita nella fiera sono le statuine del presepe.
Bologna ha una sua propria tradizione del presepe. Le statuine del presepe bolognese sono completamente modellate in terracotta, legno, gesso o cartapesta, senza l'uso dei tessuti per creare gli abiti. Nel presepe bolognese ci sono due personaggi originali: Meraviglia, una figura femminile che esprime la sua adorazione in vista della scena di Natività, e il suo antagonista, Dormiglione, una figura maschile in posizione addormentata, che non prende nessuna parte nell'evento.
Dalla fine di novembre al 26 dicembre si può passeggiare tra le bancarelle colorate e luccicanti del famoso mercatino, acquistare le stauine e altri elementi per il presepe, decorazioni natalizie e regali e inebriarsi del profumo di torrone e zucchero filato.





яндекс.ћетрика –ейтинг@Mail.ru